Sanchez, stipendio folle al Manchester United: prenderà 55 euro al minuto (anche quando dorme!)

sanchez

Ora è fatta. Alexis Sanchez ha scelto il Manchester United che per prenderlo ha girato Henrikh Mkhitaryan all’Arsenal. Una delle trattative di calciomercato più complesse degli ultimi anni, anche perché il cileno sembrava destinato e desideroso di andare al Manchester City. Poi però si è inserito Mourinho.

Sanchez è stato convinto a cambiare indirizzo a Manchester e a scegliere i Red Devils. Il contratto sottoscritto dal cileno (il primo nella storia del club) d’altronde lo rende il giocatore più pagato del campionato. Sono ben 29,5 milioni di euro all’anno. Al mese percepirà uno stipendio di oltre 2,4 milioni al mese. A settimana incasserà quindi 567.000 euro.
In una singola giornata Sanchez guadagnerà circa 80mila euro al giorno, vale a dire oltre 3300 eiro all’ora e 55 euro al minuto. Inoltre, ma certo queste cose non valgono come i soldi, il cileno erediterà la maglia numero 7 che, al Manchester United, è una delle più importanti della storia. Da Best a Cantona fino a Beckham e Ronaldo, lo hanno preceduto giocatori leggendari. Ma è difficile immaginare che la trattativa di calciomercato sia andata a buon fine per questo più che per lo stipendio.

Lazio-Chievo, la reazione di un tifoso

L’annuncio del passaggio di Sanchez al Manchester United è arrivato alle 19, proprio in contemporanea con quello dell’Arsenal che ha invece preso Mkhitaryan. L’armeno, che con Mourinho non trovava più spazio, si è detto entusiasta del trasferimento: “Ho sempre sognato di giocare per l’Arsenal. Ora che sono qui farò di tutto per entrare nella storia del club”.

Mkhitaryan all’Arsenal dovrebbe incontrare il suo vecchio compagno di squadra Pierre-Emerick Aubameyang per il quale i Gunners proveranno a chiudere la trattativa di calciomercato già nelle prossime ore. L’Arsenal non ha ancora comunicato quale sarà lo stipendio dell’armeno. Ma, pur non raggiungendo le cifre che percepirà Sanchez, sicuramente anche il ingaggio è stato ritoccato verso l’alto. E fu così che vissero tutti felici e contenti. Anche Guardiola, che, pur non avendo preso Sanchez, può coccolarsi De Bruyne, che ha appena rinnovato fino al 2023.

Fonte: Foxsports.it

Tags

*

*

Top