Rugby. Un San Donà più cinico espugna l’Acqua Acetosa

IMG_6001

di Stefano Boccia

Roma- Non riesce a vincere la Lazio contro il San Donà, che passa all’Acqua Acetosa 27-20. Dopo un primo tempo chiuso in vantaggio per 17-10 il XV di coach Montella non riesce a mantenere alto il ritmo nella ripresa, subendo le offensive degli avanti sandonatesi. Veneti che nella ripresa si dimostrano più cinici e con ricambi assai qualitativi virano a loro favore un match fino a quel punto molto equilibrato. Ancora una sconfitta amara per la Lazio, che sembrava in alcuni momenti chiave del match essere riuscita a prendere il sopravvento sugli avversari, ma una panchina corta per i troppi infortunati e un paio di mete fallite di un soffio lasciano il solito senso di incompiutezza nella prestazione dei giovani biancocelesti. Il calcio piazzato realizzato da Ceballos al 79’ consentiva però ai biancocelesti di portare a casa un meritatissimo punto di bonus difensivo, magra consolazione al termine di una partita più volte condotta in vantaggio.

LA CRONACA DEL MATCH: Ad aprire le danze era il trequarti biancoceleste Daniele Di Giulio, che su un calcio stoppato trovava la meta al 4’ portando subito in avanti la Lazio. Il San Donà pareggiava però subito le sorti dell’incontro, trovando la segnatura su una ripartenza assistita sotto i pali biancocelesti, dopo solo quattro minuti.Alla fine del primo quarto il match all’Acqua Acetosa vede la Lazio attaccare con costanza nella metà campo sandonatese senza però riuscire a marcare la meta che avrebbe determinato il vantaggio. Al 23’ Ceballos trova ancora i pali, realizzando un calcio di punizione per il momentaneo 13-10. Al 26’ era però ancora il man of the match di giornata James Ambrosini (nessun errore dalla piazzola quest’oggi) a pareggiare le sorti del match trovando la via dei pali per il 10 a 10. Sul finire del primo tempo arrivava però il sorpasso biancoceleste: su un bellissimo contrattacco nei 22 avversari Francesco Bonavolontà serviva l’ovale ad Alessio Guardiano che schiacciava l’ovale sotto i pali. La trasformazione di Ceballos chiudeva la prima frazione di gioco con un meritato 17-10 in favore della S.S. Lazio Rugby 1927. Nella seconda frazione dopo un calcio di punizione realizzato ancora da Ambrosini, la maggiore consistenza e brillantezza del San Donà permetteva agli ospiti di andare in meta in due occasioni al 57’ ed al 68’ con il tallonatore sudafricano Bauer, bravo a concretizzare con due ripartenze le avanzate degli avanti del XV di Zane Ansell. Una Lazio propositiva negli ultimi dieci minuti non riusciva a ribaltare le sorti dell’incontro, trovando però il punto di bonus difensivo grazie al piazzato di Ceballos al 78“.

I ragazzi hanno sicuramente dimostrato di non essere secondi agli avversari in campo” ha dichiarato l’head coach biancoceleste Daniele Montella “Peccato ancora una volta che degli episodi non ci hanno consentito, anche nel finale, di portare a casa una partita che abbiamo giocato meglio. Merito al San Donà di essere stato cinico nei momenti chiave del match. La nostra crescita continua, molto più velocemente dell’anno passato. Sono convinto che con questo atteggiamento presto arriveranno anche risultati migliori “.

fonte: SS Lazio Rugby

*

*

Top