Primavera. Bonatti: “Amichevoli utili in vista della gara con la Fiorentina”

bonatti-primavera

Al termine della sconfitta della sua Primavera contro l’Under 19 dell’Arabia Saudita, il tecnico Andrea Bonatti è intervenuto ai microfoni della radio della società: “Il risultato conta sempre, anche in un test amichevole, perdere non è mai piacevole ma contano anche altri aspetti tra cui il fatto principale di non farsi male, e questo non è avvenuto. Quindi è positivo. Poi conta anche il fatto di verificare un percorso di crescita attraverso il tipo di prestazione e devo dire che posso ritenermi abbastanza soddisfatto perché il ritmo della gara è stato elevato e ci ha permesso di verificare le nostre capacità di costruire l’azione da dietro con un’aggressione molto alta e forte da parte degli avversari. Sono contento di aver giocato questa amichevole internazionale. Noi abbiamo provato a portare una pressione organizzata, chiudendo gli appoggi. A volte arrivavamo in ritardo perché siamo un po’ carichi di lavoro. Ci siamo allenati molto bene in queste due settimane di pausa anche se le gambe sono pesanti. Non credo che sia stato solo l’aspetto difensivo a tutto campo da segnalare, ma dobbiamo evidenziare la capacità di continuare a costruire gioco, molto più di ciò che abbiamo fatto in altre occasioni. Questa capacità è propria delle squadre forti. Abbiamo ancora dei difetti, ma è normale, dobbiamo migliorarci dal punto di vista della velocità, dello smarcamento e della velocità della palla e sono convinto che quando miglioreremo questo, potremmo essere ancora più competitivi. Quando c’è la pausa è anche normale staccare mentalmente per ricaricare le energie, questi ragazzi non hanno ancora dentro di loro l’abitudine, tipica del professionismo, a concentrarsi per degli impegni che sono sempre di massimo livello. Abbiamo scaricato un po’ ma abbiamo già ricominciato a ripassare i nostri aspetti organizzativi a livello cognitivo, in questo test qualcosa ho visto e sono soddisfatto. Questo è stato un buon banco di prova utile per avvicinarci all’impegno di sabato prossimo con la Fiorentina, squadra che palleggia molto, probabilmente rispetto all’Arabia Saudita è meno aggressiva sulla prima linea di pressione”.

*

*

Top