Pallavolo. Per la 17ª edizione di AmorVolley prevista la partecipazione di oltre 1.000 bambini

IMG_5995

di Stefano Boccia

Amorvolley – Un bambino aiuta un bambino è una tradizione che la S.S. Lazio Pallavolo ed il suo presidente Giorgio d’Arpino continuano a portare avanti ormai da diciassette edizioni ed anche quest’anno la società biancoceleste, insieme alla Polisportiva Lazio Pacinotti, radunerà allo Stadio della Farnesina di Roma, il prossimo 9 novembre, oltre 1000 bambini delle scuole elementari e medie della Capitale, per il grande evento di minivolley.

La manifestazione ha una formula ormai consolidata nel tempo e vedrà la partecipazione di numerosi istituti da ogni parte di Roma grazie anche alla collaborazione del Codas. Inoltre all’interno dello Stadio saranno allestiti i campi di minivolley, messi a disposizione dal CT Roma della Fipav, dove i giovani studenti potranno cimentarsi e confrontarsi in quella che tradizionalmente è una vera e propria festa della pallavolo dove gli obiettivi sono la socializzazione e l’inclusione con la presenza attiva anche di ragazzi portatori di disabilità.

Si inizierà alle 9.00 e per tutta la mattinata si giocherà regalando ai protagonisti emozioni senza eguali e come ogni anno dalla fervida mente del presidente Giorgio D’Arpino usciranno mille sorprese e tante iniziative collaterali che faranno da corollario all’iniziativa.

Allo Stadio della Farnesina inoltre sono attesi numerosi personaggi del mondo biancoceleste, della pallavolo capitolina e dello spettacolo per animare il Derby della Solidarietà previsto per le ore 12.00.

Per il secondo anno consecutivo la manifestazione sarà dedicata ad Anna Tina Mirra, l’amica giornalista scomparsa tre anni fa, che ha seguito, nel corso della sua carriera professionale, le vicende della S.S. Lazio Polisportiva riuscendo a trasmettere la sua grande passione per i colori biancocelesti sottolineando le imprese di tutti coloro che scendono in campo con l’Aquila sul petto. All’evento è attesa la mamma di Anna Tina che saluterà i giovani partecipanti, così come avrebbe fatto lei.

Come in ogni edizione Amorvolley avrà finalità benefiche. Nella XVII edizione si darà sostegno alla “Casa dei Bimbi”, sita a Roma nel quartiere di Prima Porta, luogo dedicato alle famiglie, nel quale vengono organizzate attività ludico-ricreative e offerta assistenza pediatrica gratuita. La “Casa dei Bimbi” è un progetto della Fondazione Parole di Lulù, nato nel 2010 per volontà della fotografa Shirin Amini e del suo compagno il cantante Niccolò Fabi al fine di supportare e promuovere iniziative legate al mondo dell’infanzia attraverso il sostegno a realtà che tutelano la salute dei bambini e l’organizzazione di attività ludiche ed educative che ne accompagnino la crescita.
Nel corso della mattinata del 9 novembre i bambini e gli insegnanti partecipanti saranno invitati a versare una simbolica quota di partecipazione di piccolo importo (pari ad un pacchetto di figurine o di un gelato) e la raccolta sarà interamente devoluta alla Fondazione Parole di Lulù per il progetto specifico.

Questo il messaggio di Amorvolley: un bambino aiuta un bambino!

Amovolley 2017 verrà ufficialmente presentata alla stampa martedì 7 novembre alle ore 11.30 presso la Sala Auditorium del Palazzo delle Federazioni del Coni di Viale Tiziano 74.

Fonte: S.S. Lazio Pallavolo

*

*

Top