Pallanuoto. Sconfitta pesante per 19-6 in casa dello Sport Management

IMG_6034

di Stefano Boccia 

Una trasferta complicata fin dall’inizio. Un sabato da dimenticare per la Lazio Nuoto impegnata a Busto Arsizio contro lo Sport Management per la 4^ di A1. I biancocelesti escono sconfitti 19-6, al termine di una giornata iniziata decisamente in salita. Infatti un guasto al treno che trasportava i giocatori a Milano ha costretto la Lazio ad arrivare con oltre tre ore di ritardo nel capoluogo lombardo e a chiedere il rinvio dell’incontro di 30 minuti.

I giocatori si sono presentati nella piscina di Busto Arsizio appena quaranta minuti prima dell’inizio del match, alle 14.50. In vasca i biancocelesti non sono riusciti mai ad entrare in partita. I ragazzi di Sebastianutti hanno limitato i danni nei primi due tempi (8-4), ma nella seconda metà della gara lo Sport Management ha dilagato. Nell’ultimo periodo il mister ha ruotato molto, lasciando spazio anche a chi è ancora in cerca della miglior condizione e ai giovani, tra cui ancora bene Spione autore di una doppietta. Per i padroni di casa poker di Di Somma e Luongo.

Ora il campionato di serie A1 si ferma, il prossimo impegno della Lazio sarà mercoledì 22 novembre alle 15 nella piscina del Foro Italico contro i campioni d’Italia in carica della Pro Recco.

Il giocatore della Lazio Nuoto, Matteo Spione: “Siamo onesti, loro hanno giocato decisamente meglio rispetto a noi. Nella prima fase della partita non siamo andati neanche troppo male e c’è stato un momento nel secondo periodo che siamo riusciti a stare attaccati al nostro avversario. Poi mano a mano che andava avanti la partita la differenza tecnica si è fatta sentire e non siamo più riusciti a trovare le giuste misure. Una sconfitta pesante che non ci deve comunque preoccupare. Ora torniamo a Roma consapevoli che dobbiamo crescere molto. La prossima partita purtroppo sarà ancora molto complicata, dobbiamo allenarci duramente per farci trovare pronti per le gare che verranno, più alla nostra portata”.

Il tecnico sul piano vasca della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: “Non siamo mai riusciti ad entrare in partita. Soltanto nel secondo tempo abbiamo avuto un buon momento. Purtroppo siamo stati sopraffatti dal loro gioco aggressivo. Molte volte abbiamo sbagliato la finalizzazione e subito diversi contropiedi che hanno comportato una sconfitta così ampia. Mi aspettavo una prestazione migliore, in difesa potevamo metterli più difficoltà. Siamo andati molto male anche in attacco. Una giornata da dimenticare”.

Sport Management-Lazio: 19-6
(3-1, 5-3, 5-1, 6-1)
Banco Bpm Sport Management: Lazovic, Di Somma 4, Panerai 1, Figlioli 2, Fondelli 3, Petkovic 3 (1 rig), Drasovic 2, Gallo, Mirarchi, Luongo 4, Valentino, Nicosia. All. Baldineti.
SS Lazio: Correggia, Tulli 1, Colosimo, Spione 2, Gianni, Di Rocco 1, Giorgi 1, Cannella, Leporale, Vitale 1, Maddaluno, Ferrante, Mariani. All. Sebastianutti.
Arbitri: Cataldi, Pinato.

fonte: SS Lazio Nuoto

*

*

Top