Pallanuoto. I ragazzi di Sebastianutti sfiorano la vittoria con il Posillipo

IMG_6155

di Stefano Boccia

Solo un pari per i biancocelesti, in vasca senza Gianni e Cannella, che sfiorano la vittoria a Napoli contro il Posillipo. I partenopei rimontano due gol negli ultimi trenta secondi e finisce 7-7. Sebastianutti: “Vicini ad un’impresa, peccato. Episodio che ci farà crescere”

Pareggio amaro per la Lazio Nuoto vicina a un’impresa nonostante le assenze pesanti, ma rimontata nel finale dal Posillipo con due gol in 30 secondi. Aquile che perdono così la possibilità di ottenere la sesta vittoria in campionato che avrebbe consentito ai capitolini di piazzarsi nelle zone alte della classifica. Termina dunque 7-7 la sfida dell’11^ di A1 nella Piscina Scandone con tanti rimpianti per una Lazio orfana di Cannella e Gianni (costretti a dare forfait in extremis rispettivamente per una sindrome influenzale e per un problema alla spalla) e con Colosimo e Maddaluno ancora non al meglio. Da sottolineare, in particolare, la gara del veterano Giorgi (doppietta) e dei giovani Spione, Sebastiani e Vitale (cinque gol in tre). I ragazzi di Claudio Sebastianutti, dunque, si fermano sul più bello, ma raggiungono momentaneamente il sesto posto in attesa della sfida tra Canottieri e Acquachiara. La partita è stata molto equilibrata con i biancocelesti avanti al termine del primo tempo grazie alla rimonta firmata da Vitale e Giorgi, dopo la rete iniziale di Saccoia. Nel secondo periodo, il Posillipo reagisce e va al riposo in vantaggio 4-3. Dopo l’intervallo lungo, la Lazio si riporta in avanti e la rete del 5-7 di Giorgi a due minuti dalla fine sembrava poter chiudere definitivamente il match. I padroni di casa, però, negli ultimi trenta secondi sfruttano un momento di black-out dei biancocelesti e raggiungono un’insperato pareggio grazie ai gol di Ramirez e Foglio. La Lazio scenderà di nuovo in vasca mercoledì 10 gennaio alle 19.30 nel turno infrasettimanale: al Foro arriverà il Brescia.

Il tecnico sul piano vasca della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: “Non è facile commentare una partita del genere. Voglio comunque vedere il bicchiere mezzo pieno. Si tratta di un pari che ci farà crescere in futuro. Un’esperienza pallanuotistica per i più giovani, una lezione che servirà per tutto il campionato per i più grandi. Pareggiare in questo modo, subendo due gol negli ultimi trenta secondi, farà aumentare la concentrazione in tutto il gruppo che dovrà essere sempre più consapevole del proprio potenziale. Eravamo vicini a compiere un’impresa a Napoli senza due titolari. Ce ne andiamo via con un punto e con l’augurio di ricordarci per sempre cosa accade quando si abbassa la tensione”.

CN POSILLIPO-SS LAZIO NUOTO 7-7

CN POSILLIPO: Sudomlyak, Cuccovillo, Ramirez 1, Foglio 1, Mattiello, Picca, Iodice, Rossi, Briganti 1, Marziali 1, Plumpton, Saccoia 3, Negri. All. Brancaccio

SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli, Colosimo, Spione 2, Gianni, Di Rocco, Giorgi 2, Sebastiani 1, Leporale, Vitale 2, Maddaluno, Ferrante, Mariani. All. Sebastianutti

Arbitri: Colombo e Ercoli

Parziali 1-2, 3-1, 0-2, 3-2

Nessuno uscito per limite di falli. Espulso per proteste Maddaluno (SS Lazio Nuoto) nel quarto tempo. Spettatori 100 circa.

Fonte: SS Lazio Nuoto

*

*

Top