Pallanuoto. I biancocelesti calano il tris a Bogliasco

IMG_4714

di Stefano Boccia

Terza vittoria consecutiva e salvezza più vicina. La Lazio Nuoto ha ottenuto il successo anche nella “calda” piscina di Bogliasco superando 11-10 i padroni di casa nella 18ª giornata di A1.

I biancocelesti con tredici punti in classifica, tutti conquistati nelle ultime nove giornate, sono saliti all’undicesimo posto proprio alla pari con i liguri. Ora i playout sono sempre più vicini considerando i sette punti di vantaggio sul Quinto, ultimo in classifica. Sono tre, invece, le lunghezze che dividono i ragazzi di Tafuro dalla salvezza diretta, la nona posizione è attualmente occupata dall’Ortigia con sedici punti. Una escalation di risultati mozzafiato per un gruppo che ha saputo crescere durante la stagione grazie al lavoro, all’impegno, alla costanza e che in queste ultime settimane ha raccolto tutti gli sforzi profusi. La trasferta è iniziata subito in salita per il forfait all’ultimo istante di Daniele Giorgi, che è rimasto a Roma per stare vicino alla moglie e al figlio Edoardo, nato ieri mattina. La sua assenza è stata ripagata da una grande prestazione della squadra. Ognuno ha messo quel qualcosa in più per ottenere un risultato fondamentale in questo momento del campionato. Mattatore della partita Maddaluno con quattro segnature. Due reti per Di Rocco e Leporale, uno per Tulli, Vitale e Cannella.

LA PARTITA – Match vibrante fin dai primi minuti. Il Bogliasco ha iniziato bene con Divkovic, ma la Lazio ha ribaltato con Leporale e Maddaluno. I liguri hanno impattato grazie ancora a Divkovic, ma i biancocelesti in trenta secondi hanno trovato il doppio vantaggio con Cannella e Maddaluno (2-4). L’inizio del secondo tempo ha sorriso alla Lazio che ha trovato subito la marcatura con Vitale (2-5). A questo punto la squadra di Bettini si è svegliata in gol tre volte con Guidi, DIvkovic e Guidaldi. In mezzo il gol di Leporale (5-6). Nel finale Maddaluno ha siglato su rigore e Guidaldi ha accorciato a due secondi dalla fine del parziale (6-7). Nel terzo periodo la Lazio ha allungato di nuovo con Leporale e Di Rocco. Guidaldi è stato l’ultimo a mollare per il Bogliasco (7-9). Tulli però ha riportato sul + 3 i biancocelesti (7-10). Ultimo tempo al cardiopalma. Di Rocco ha segnato subito, poi il Bogliasco ha tentato una clamorosa rimonta segnando in rapida successione con Gavazzi, Vavic e Guidaldi, quest’ultimo ad un minuto dalla fine. La Lazio ha tenuto nel finale (10-11) e si è portata a casa tre punti importantissimi per la salvezza.

Il giocatore della Lazio Nuoto, Raffaele Maddaluno: “E’ stata una vittoria importante anche perché ci mancava un giocatore come Giorgi, il successo lo dedichiamo a lui, sia per la nascita del figlio che abbiamo celebrato nel modo più bello sia perché sappiamo che per Daniele è stato un peso non esserci e lo sarebbe stato ancora di più in caso di sconfitta. E’ stata una partita con tanti errori, noi più bravi a sfruttare le occasioni che abbiamo avuto andando avanti senza smettere di giocare. Non è stato facile anche perché abbiamo però perso subito Colosimo, siamo stati comunque abili a non cedere nulla su un campo difficile dove tutti soffrono. La classifica si è messa bene ma dobbiamo disputare partita per partita e fare i conti alla fine, ci sono ancora tanti punti in palio, chiudere gli occhi e giocare, play out o salvezza, è presto per parlarne. 3 gol? È una questione di fortuna, magari capiti nella partita giusta, poi fare gol con continuità ti permette di avere più fiducia. Vincere aiuta a vincere. Il calendario è duro, molte sfide fuori casa, ma abbiamo capito che possiamo giocarcela con diverse formazioni e fino all’ultimo siamo intenzionati a farlo”.

BOGLIASCO BENE-SS LAZIO NUOTO 10-11

BOGLIASCO BENE: Prian, Caliogna, Gavazzi 1, Guidaldi 4, Fracas, Vavic 1, Gambacorta, Monari, Puccio, Divkovic 3, Gandini, Guidi 1, Pellegrini. All. Bettini

SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli 1, Colosimo, Ambrosini, Vitale 1, Di Rocco 2, Cannella 1, Leporale 2, De Vena, Maddaluno 4 (1 rig.), Mele, Garofalo. All. Tafuro

Arbitri: Collantoni e Taccini
Parziali 2-4, 4-3, 1-3, 3-1
Espulsi per proteste Colosimo e Mele (Lazio) rispettivamente nel secondo e nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 4/11 e Lazio 2/5 + un rigore

*

*

Top