Lazio, la Primavera di Bonatti è in difficoltà: ma le attenuanti sono tante

bonatti-primavera

Crisi, semplice difficoltà o…cos’altro? La sconfitta interna con il Genoa preoccupa la Lazio Primavera, che per adesso ha conquistato un solo punto in tre partite (0-0 in casa dell’Udinese). La Lazio di quest’anno non è ancora formata, non è ancora plasmata, e in campo fatica. Le attenuanti sono tante: i maligni potrebbero dire che la Lazio fatica perché da quest’anno, con la riforma del campionato, (ora a due gironi) diventato più competitivo, i biancocelesti siano andati in difficoltà. In realtà la squadra di Bonatti per adesso ha avuto degli imprevisti oggettivi.

Verona-Lazio 0-3: l’analisi di un tifoso (iscriviti al nostro canale Youtube)

La primavera della Lazio non cominciava così male il campionato dal 2005, quando la Lazio di Sesena conquistò l’unico punto in casa contro il Gubbio, perdendo poi sia con l’Arezzo che con la Ternana. Quella Lazio concluse il campionato in quartultima posizione, a ben 23 punti dai playoff. La falsa partenza di quest’anno è dovuto alla sterilità attuale dell’attacco. In 270 minuti i biancocelesti non sono mai riusciti ad andare a segno: manca un attaccante di razza, uno alla Alessandro Rossi, che l’anno scorso nelle prime 3 gare era già andato a segno 7 volte. Il cambio generazionale non ha dato un vero finalizzatore. Al-Hassan, al rientro col Genoa, lo scorso anno spesso veniva adattato come attaccante esterno, mentre il nuovo acquisto Maloku (ex Bayern Monaco) combatte contro la burocrazia per il tesseramento (non si sa quando sarà a disposizione). Problemi che rallentano la corsa della Lazio in campionato.

Related posts

*

*

Top