Lazio-Chievo, arbitra Abisso. Un solo precedente (SPAL in casa), ma due episodi quest’anno pro Roma

Abisso

Lazio-Chievo, arbitra Abisso.

Un solo precedente arbitrando la Lazio, il match casalingo contro la SPAL, terminato 0-0 senza particolari note da segnalare.

Tuttavia, ben due gli episodi quest’anno pro Roma, nelle due partite casalinghe contro Crotone e contro SPAL.

Con la prima rigore molto dubbio fischiato alla Roma, Abisso alla Var non interviene minimamente.

Contro la squadra di Ferrara invece, mentre arbitrava corregge un cartellino da giallo in rosso per la Spal, poi non va in cabina Var per verificare un goal in chiaro fuorigioco per i giallorossi.

Alla fine a penalizzare la Lazio sono sempre quei 4-5 nomi lì, sia quando sono arbitri che assistenti Var, ma anche quarto uomo e giudice di porta.

Sul forum dei tifosi biancocelesti www.forumlazioultras.it gli utenti hanno stilato una lista completa degli episodi dubbi, che vedono coinvolti i “soliti noti”, guarda caso con sviste pro Roma o contro Lazio.

11 dicembre 2017 – Torino-Lazio 1-3 arbitro GIACOMELLI – rigore al 91′ per mano di Parolo con corpo in torsione e braccio dietro vicino al corpo

2 dicembre 2017 – Sampdoria-Lazio 1-2 (GIACOMELLI E’ AL VAR) Nel finale la Lazio reclama per un fallo di mano in area di Bereszynski, ma l’arbitro dopo aver consultato il Var decide di non assegnare il rigore.

11 dicembre 2017 – Lazio-Torino 1-3 arbitro GIACOMELLI – nel finale di primo tempo negato rigore per fallo di mano in area da parte di Iago Falque ed espulso Immobile che andava ammonito insieme a Burdisso

12 settembre 2016 – Roma-Sampdoria 3-2 GIACOMELLI concede alla Roma un rigore al 93′ e consente alla squadra di Spalletti di vincere di rimonta contro la Sampdoria. Dzeko cade qualche secondo dopo un leggero contatto in area. Rosso ad Alvarez per proteste inevitabile.

21 maggio 2017 – Lazio-Inter 1-3 arbitro DI BELLO: Si ferma a otto la striscia negativa delle sconfitte dell’Inter, che riesce a sbancare l’Olimpico e a battere la Lazio 3-1 in rimonta, sfruttando anche gli errori del direttore di gara Di Bello che nega due rigori ai biancocelesti e sul secondo espelle Keita sul 2-1

30 aprile 2017 – Roma-Lazio 1-3 DI BELLO assistente di porta, segnala all’arbitro ORSATO un fallo di Wallace su Strootman, determinando l’assegnazione di un calcio di rigore per i giallorossi. I replay successivi, però, evidenziarono la simulazione di Strootman e l’inesistenza del contatto con il difensore della Lazio.

19 settembre 2017 Bologna-Inter 1-1 polemiche furiose per il rigore assegnato ai nerazzurri. Il VAR non ha cambiato la decisione dell’arbitro DI BELLO, ma il contatto tra Mbaye e Eder è molto dubbio. CHIAMATA LA VAR PERCHE’ LA DECISIONE ERA DUBBIA E LUI NON CAMBIA OPINIONE FAVORENDO L’INTER

Caceres pronto a prendersi la Lazio fin da subito

26 novembre 2017 Lazio-Fiorentina 1-1 FABBRI AL VAR – MASSA concede un rigore in pieno recupero alla Fiorentina per un fallo di Caicedo su Pezzella. Babacar segna e all’Olimpico finisce 1-1. Al triplice fischio finale il ds biancoceleste Tare scende in campo per chiedere spiegazioni all’arbitro della sua decisione. «Ma cosa hai visto» si legge dal labiale del direttore sportivo laziale.

26 novembre 2017 Lazio-Fiorentina 1-1 FABBRI AL VAR – Nel primo tempo non viene concesso un rigore nettissimo per fallo su Parolo, la VAR non viene nemmeno chiamata

18 novembre 2017 – Roma-Lazio 2-1 ROCCHI concede un rigore dubbio per fallo di Bastos. L’angolano interviene sul terzino serbo a inizio ripresa: l’arbitro indica il dischetto (con la conferma del Var IRRATI) e Perotti trasforma per l’1-0

3 febbraio 2016. Lazio-Napoli 0-2 Arbitro IRRATI- Da registrare, ricordare e appuntare sul taccuino la sospensione della gara per quasi tre minuti al 69′. La causa? I cori di discriminazione territoriale e quelli contro Koulibaly che spinsero il fischietto toscano, d’accordo col Questore, a fermare il match.

31 maggio 2015 Napoli-Lazio 2-4 arbitro ROCCHI – Rigore inesistente fischiato a Higuain, poi sbagliato ed espulsione nel primo tempo a Marco Parolo.

27 settembre 2015 H. Verona-Lazio 1-2, arbitro GIACOMELLI. Nei primi minuti annullato un gol a Gentiletti per presunto fallo di Parolo (molto dubbio), a metà del primo tempo non dato un rigore netto alla Lazio per fallo di Helander su Felipe Anderson; non espulso Halfredsson (già ammonito per un fallaccio su Parolo) per un altro fallo netto e duro su Milinkovic; espulso a 12 minuti dalla fine Mauricio per doppia ammonizione (primo giallo eccessivo).

26 ottobre 2017 Roma-Crotone 1-0 La Var resta un passo indietro, l’episodio più dubbio è il penalty fischiato ai giallorossi: Kolarov cade in area dopo un contrasto con Mandragora apparso regolare. L’arbitro indica il dischetto e il Var ABISSO fa il vago

1 dicembre 2017 Roma-Spal 3-1 Var protagonista in Roma-Spal, prima gara della 15esima giornata di Serie A: al 10′ del primo tempo è intervenuto per trasformare il cartellino giallo di Felipe in rosso. Il difensore commette fallo su Dzeko, secondo Pairetto e secondo l’arbitro ABISSO, che ha controllato l’azione sul monitor, si trattava di chiara occasione da gol. Al 32′ il Var, invece, non interviene sul gol del 2-0 di Strootman: dubbia la posizione di El Shaarawy sul tiro di Pellegrini respinto dal portiere, ABISSO non va neanche a controllare l’azione sul monitor.

10 maggio 2015 Lazio-Inter 1-2 arbitro MASSA – Il primo tempo si conclude con l’1-0 con i biancocelesti più volte vicini al raddoppio. Nel secondo tempo espulsione di Mauricio per fallo su Palacio. La punizione di Hernanes transita dalle parti di Medel che si sposta per lasciarlo passare e la palla s’infila nell’angolino. La Lazio resta successivamente in 9 per espulsione di Marchetti per fallo su Icardi in area. Rigore parato da Berisha. In 11 vs 9, l’inter si porterà sull’1-2.

13 agosto 2017 Supercoppa: Juventus-Lazio 2-3 73′ Arbitro MASSA: Pjanic rischia il rosso: reazione su Immobile dopo una spallata. Il bosniaco se la cava con il giallo.

Related posts

*

*

Top