Genoa-Lazio 2-2/ Luis Alberto al 93′ permette alla Lazio di mantenere il quarto posto

Genoa Lazio

di Stefano Blando

In una partita rocambolesca con quattro gol realizzati la Lazio riesce ad uscire indenne dal Marassi dopo essere andata per due volte in svantaggio. I ragazzi di Simone Inzaghi riescono così a mantenere il quarto posto a un solo punto dall’Atalanta. Da segnalare il primo gol in Serie A di Luis Alberto al 93′.

Primo tempo sonnacchioso, forse troppo, da parte della Lazio. I biancocelesti partono male, sbagliando completamente l’approccio e il Genoa, che ha da qualche giorno richiamato Juric a guidare la squadra, gioca a tutto pressing mettendo in difficoltà i ragazzi di Inzaghi.
Così accade che Simeone jr al 10′ minuto, dopo due mesi e mezzo di astinenza, porta in vantaggio i rossoblù con un bel colpo di testa nel cuore dell’area di rigore prendendo in contro tempo Strakosha. Dopo il gol subito la Lazio prova timidamente a rialzare la testa e imporre il proprio gioco arrivando a protestare per un rigore non assegnato su Parolo per fallo di Burdisso al minuto 24.
Burdisso però trova comunque il modo di far avere alla Lazio un calcio di rigore respingendo in area di rigore un tiro da fuori di Felipe Anderson a fine primo tempo (47′ per la precisione). Sul dischetto si presenta Biglia che inizialmente sbaglia il tiro dagli undici metri ma riesce poi ad insaccare sulla ribattuta di Lamanna.

Il secondo tempo parte con ritmi totalmente opposti a quelli con cui era cominciata la gara. Già al 58′ minuto infatti la Lazio protesta per un calcio di rigore non concesso a Keita per una cintura fatta da Laxalt in area rossoblù. Le proteste della panchina biancoceleste portano all’espulsione di Simone Inzaghi. La girandola dei cambi è risultata di nuovo determinante, sia per il Genoa che per la Lazio. Il grande ex Pandev regala il vantaggio ai rossoblù al minuto 78′. Una Lazio mai doma però stringe i denti e al 93′ trova giustamente il pari grazie alla sorpresa Luis Alberto che realizza un bellissimo gol da fuori area che permette alla Lazio di rimanere al quarto posto.

Il Tabellino 

GENOA (3-4-3): Lamanna; Munoz, Burdisso, Gentiletti; Lazovic, Veloso (61′ Pandev), Ntcham, Laxalt; Rigoni (73′ Cataldi), Simeone (89′ Hiljemark), Palladino. A disp. Zima, Faccioli, Orban, Biraschi, Brivio, Beghetto, Morosini, Ninkovic, Pellegri. All. Ivan Juric

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Basta, de Vrij, Hoedt, Radu (73′ Lukaku); Parolo (80′ Luis Alberto), Biglia, Milinkovic; Felipe Anderson (67′ Lombardi), Immobile, Keita. A disp. Vargic, Adamonis, Patric, Bastos, Wallace, Crecco, Murgia, Lulic, Djordjevic. All. Inzaghi.

Note: Ammoniti – Burdisso, Rigoni, Palladino, Pandev; Basta, Parolo, Milinkovic, Lombardi

Reti: 10′ Simeone, 78′ Pandev (G); 46′ Biglia, 93′ Luis Alberto (L)

*

*

Top