Accadde Oggi articles

bernardini

27 maggio 1923. Quando i nostri nonni vincevano il derby. Col Napoli!

27 maggio 1923. Quando i nostri nonni vincevano il derby. Col Napoli!

Vi va di fare un salto indietro nel tempo, fin quasi agli albori? Siamo nel 1923 e la Roma non esisteva. La SS Lazio arrivò a giocare la finale nazionale per lo scudetto contro il fortissimo Genoa, ma prima fu protagonista di un’avventura esaltante: vinse nel girone laziale, superò le finali interregionali e la finale

Locandina Barcellona-Lazio

26 maggio 1957. A Barcellona in amichevole, una sconfitta da applausi

Il 26 maggio dal 2013 ha assunto la denominazione di data storica. Ferma restando quella “Coppa in faccia”, andiamo a ritroso nella Storia biancoceleste e troviamo questa lontana amichevole del ’57 in casa del Barcellona. Era una sosta di campionato, giocavano le nazionali: i catalani avevano perso il grande Kubala, impegnato con le furie rosse

Pozzan gol al Verona 1958

25 maggio 1958. La Lazio seppellisce il Verona e si salva dopo una lunga rimonta

La Lazio di Fulvio Bernardini si salva dalla retrocessione seppellendo il Verona sotto un perentorio 4-0 condito da un rigore sbagliato e da una serie di altre occasioni fallite per un nonnulla. Il pubblico entusiasta dimentica così la stagione balbettante che sarà ampiamente bilanciata dalla vittoria della prima Coppa Italia dopo l’estate. Questo match a

la curva laziale 1983 bandiere al vento

22 maggio 1983. Un grande passo-promozione e la notizia che Chinaglia tornerà

Incredibile ma vero: 55.000 spettatori per questa Lazio-Atalanta di serie B, con i biancocelesti avvoltolati in una crisi di risultati che sembra poter compromettere una promozione annunciata. La sera prima è arrivata però una notizia da prima pagina: Giorgio Chinaglia ha iniziato la trattativa per rilevare la proprietà del club e la tifoseria è impazzita.

Amico esordio

21 maggio 1972. L’esordio ufficiale di D’Amico e i due rigori di Giorgio in un minuto

Il 21 maggio di 45 anni fa avvenne un fatto importante nella storia della Lazio: esordì ufficialmente un giovane della Primavera che si chiamava Vincenzo D’Amico. All’Olimpico arrivava il Modena e la Lazio di Maestrelli lottava per il ritorno in A. Il campionato, lungo ed estenuante come sempre in B, era alla svolta finale e

Neutro di Firenze Lazio-Udinese

20 maggio 2001. Sul neutro di Firenze vittoria sofferta sull’Udinese

Nel finale concitato del campionato post-scudetto del 2001, ecco una “trasferta” imprevista, con almeno 15.000 laziali al seguito. Lazio-Udinese si gioca sul neutro di Firenze per la squalifica dell’Olimpico (cori razzisti) e la squadra di Zoff si impone alla fine per 3-1, dopo aver dominato prima e rischiato la beffa poi. Un doppio Crespo (salito

Lazio

18 maggio 2000. Dopo lo scudetto anche la coppa: un’impresa riuscita solo a cinque squadre

Ebbene sì, il “double” della Lazio, scudetto più Coppa Italia, è una chicca capitata a poche squadre d’èlite: Juventus, Torino, Napoli e Inter. Nella mitica stagione 2000, 17 anni fa esatti, ecco i biancocelesti pareggiare 0-0 a San Siro proprio con l’Inter, dopo aver vinto 2-1 all’andata, e conquistare dunque la coppa. Quindicimila tifosi al

Panificio Rossetti Banner-02

    Edimm Banner-01    
Top