Calcio a 5. Grande vittoria in trasferta nello scontro salvezza

IMG_4949

di Stefano Boccia

Vittoria al PalaHilton Pharma per i biancocelesti, che hanno espugnato il campo ferrarese per il secondo anno consecutivo per 5-6. Partita incredibile e di indicibile sofferenza, ma tre punti strameritati nella corsa salvezza.

Primo tempo. Venti minuti entusiasmanti al PalaHilton Pharma di Ferrara. Il Kaos è partito a testa bassa ed ha creato immediatamente pensieri alla Lazio. Ma sono stati i romani a passare in vantaggio al primo tiro in porta: al secondo minuto dolcissimo tocco sotto di Gedson e Putano battuto per l’1-0. La risposta degli all-blacks, quest’oggi in tenuta rossa, è stato rapidissima ed ha portato la firma di Fernandao: l’ex Barcellona prima ha impattato al terzo, poi ha raddoppiato al decimo. Ma avanti 2-1 il Kaos ha subito le offensive laziali: i biancocelesti hanno spinto forte ed hanno raggiunto un pari meritato ancora con Gedson. La partita ha riservato continue sorprese, la Lazio ha giocato a viso aperto continuando a sollecitare Putano. Dall’altra parte del campo è stato Kakà la vera spina nel fianco: prima una girata sul palo, poi il 15 stesso ha trovato il gol del 3-2, infine con una pazzesca mezza rovesciata ha colpito una traversa clamorosa. Prima dell’intervallo, però, ancora un sussulto con Giasson che a tu per tu con Putano ha scelto la soluzione di fino: il tocco sotto del 13 è stato respinto da un gran colpo di reni del portiere siciliano.

Secondo tempo. Dopo dieci secondi della ripresa un gran tiro di Laion è carambolato in area di rigore e Gattarelli ha siglato il 3-3. Il Kaos ha continuato col bel gioco, ma anche a sbattere sui legni: destro di Saad e altra traversa. Fortini ha freddato Putano per la rete del 4-3. Ribaltata la partita la Lazio si è difesa con ordine, costringendo il Kaos ad inserire il portiere di movimento al dodicesimo: mossa che ha portato i suoi frutti, perché alla prima azione Nora ha fatto 4-4. Laion ha riportato avanti la Lazio con una sassata dalla distanza e poi, contro il portiere di movimento, ha sorpreso il cambio ritardato del Kaos, battendo un Putano alla disperata rincorsa della posizione fra i pali. Il 6-4 ha deciso di fatto la partita, anche se il Kaos ha trovato il 5-6 a 2′ dalla fine con una sfortunata autorete di Laion. Il finale thrilling ha visto un’altra traversa, stavolta colpita dal portiere biancoceleste, ad un passo dalla tripletta ed il Kaos che ha provato in tutte le maniere senza riuscirci. La Lazio ha vinto 5-6, conquistando tre punti che hanno il dolcissimo sapore della salvezza, non ancora aritmetica ma da oggi molto più vicina.

KAOS FUTSAL-LAZIO: 5-6 (3-2 pt)

KAOS FUTSAL: Putano, Ercolessi, Di Guida, Fernandao, Titon, Schininà, Peric, Saad, Nora, Kakà, Salas, Pereira. All. Andrejic

LAZIO: Laion, Gattarelli, Ramirez, Fortini, Gedson, Gastaldo, Giasson, Chiomenti, Stoccada, T. Chilelli, Spinola, Piermarini. All. Mannino

RETI: 2’00” pt Gedson (L), 2’58” e 9’34” Fernandao (K), 10’47” Gedson (L), 12’46” Kakà (K), 0’10” st Gattarelli (L), 3’28” Fortini (L), 11’22” Nora (K), 12’15” Laion (L), 17’47” aut. Laion (K)
AMMONITI: Fortini (L), Saad (K), Ercolessi (K), Ramirez (L)
ARBITRI: Di Guilmi (Vasto), Caracozzi (Foggia)
CRONO: Sodano (Bologna)

*

*

Top