Calcio a 5 femminile. Vittoria allo scadere in casa della Rambla

IMG_5990

di Stefano Boccia 

La Lazio esce con i tre punti dalla trasferta veneta al termine di una partita giocata male, ma risolta alla fine grazie al portiere di movimento. La decide Beita, che scaccia via i fantasmi di match giocato sotto tono, con il goal del 3-4.

Il match. Se volete un numero da giocare, oggi quello fortunato è l’otto. Otto come i secondi che mancavano sul cronometro alla fine del primo tempo quando Barca realizzava il momentaneo 3-2 (terzo vantaggio dell’incontro); ancora otto i tocchi di lancetta mancanti alla conclusione del match al momento della rete di Beita che, realizzando il definitivo 4-3, regalava i tre punti alla Lazio. Nel mezzo un match confuso, disordinato, in antitesi con quanto proposto nelle prime 5 giornate (quattro partite e riposo) dalla Lazio, anche al cospetto di formazioni di ben altra caratura. Illusorio il vantaggio di Xhaxho impattato da Nogales, ancor di più quello di Lucileia a 90” dall’intervallo. Il botta e risposta fra Vanfretti e Barca mandava le squadre al riposo sul 2-3. Nella ripresa, tanti errori, tantissimi rischi, il pari di Nogales e grande sofferenza: col passare dei minuti la Rambla ci credeva, la Lazio stentava. Poi il portiere di movimento e l’urlo liberatorio di Beita che si regalava gol e tre punti nel giorno dei suoi 33 anni.

RAMBLA-LAZIO: 3-4 (2-3 pt)

RAMBLA: Trovò, Carpanese, Rovea, Pinto, Villanueva, Ruffato, Nogales, Bompan, Vanfretti, D’Antonio, Ghigliordini. All. Lapuente

LAZIO: Tirelli, Soldevilla, D’Ambrosio, Frangini, Alvino, Barca, Beita, Sabatino, Agnello, Lucileia, Xhaxho, Cariani. All. Chilelli

RETI: 3’10” pt Xhaxho (L), 16’40” Nogales (WR), 18’34” Lucileia (L), 19’44” Vanfretti (WR), 19’52” Barca (L), 5’34” st Nogales (WR), 19’52” Beita (L)
ARBITRI: Carlotta Filippi (Bergamo), Domenico Di Micco (Sesto San Giovanni)
CRONO: Federico Beggio (Padova)

Fonte: S.S. Lazio Calcio a 5

*

*

Top