Calcio a 5 femminile. Sara Agnello, una bandiera che rinnova

IMG_5510

di Stefano Boccia

La S.S. Lazio C5 annuncia di aver trovato l’intesa con la calciatrice Sara Agnello per il rinnovo in vista della stagione 2017/2018. Ad Agnello, che andrà a vestire la maglia biancoceleste per il terzo anno consecutivo (a cui si aggiungono gli altri quattro con la maglia de L’Acquedotto) la società rivolge un grande in bocca al lupo, con la speranza di togliersi grandi soddisfazioni insieme.

Quando si dice sentire una maglia come una seconda pelle. Sette anni insieme non sono una bazzecola. Anzi, in uno sport come il Futsal, nel quale spesso e volentieri si vedono cambi di squadre, in cui non c’è affezione ai progetti sportivi, trovare una bandiera, perché è di questo ormai che parliamo, è cosa più unica che rara. Il rinnovo di Sara Agnello rientra in quest’ottica, unica superstite di un gruppo partito insieme tanti anni fa. “Dopo tanti anni da compagne di squadre sarà strano non avere più al mio fianco giocatrici come Benvenuto e Vecchione, purtroppo nello sport può accadere che le strade si separino, ma questo nulla toglie all’amicizia che ci lega nella vita fuori dal terreno di gioco. Dispiace perché erano due persone importanti non solo in campo, ma anche nello spogliatoio”.

Agnello sarà il baluardo di un progetto tecnico partito tanti anni fa in Serie C laziale, arrivato a trasformarsi in una delle migliori realtà futsalistiche d’Italia: “Ho detto sì per il settimo anno di fila, perché questa è la mia squadra, la mia famiglia, una società seria, che lavora con cognizione, competenza ed una organizzazione che pochissime società hanno”.

Bisogna proiettarsi al futuro, provando a non commettere più gli errori del passato: “Abbiamo chiuso una stagione in cui per la prima volta le ambizioni erano diverse, nella quale volevamo guardare in alto, ma le cose non sono andate come tutti ci attendevamo. Il rammarico c’è, forse soprattutto per il doppio confronto con la Ternana, perché lì eravamo davvero riuscite a trovare tutto quello che ci era mancato per il resto della stagione. Ma il passato ce lo siamo messo ormai alle spalle”. Il nuovo anno, infatti, non è così lontano. La Lazio ripartirà con un nuovo percorso, ma con lo spirito sempre identico ed Agnello sarà il trait d’union fra il vecchio ed il nuovo: “Come sempre, darò il massimo, lotterò, sperando con tutto il cuore di poterci togliere qualche bella soddisfazione”.

*

*

Top