Calcio a 5 femminile. Non basta il cuore per superare il Locri

IMG_4960

di Stefano Boccia 

A Fiano Romano è andato in scena un match combattuto. Risultato sempre aperto con continui ribaltamenti, ma il cuore non è bastato alle ragazze di Mister Chilelli per centrare la vittoria, finale 7-7. Tra le migliori Pomposelli e Patri Jornet con una tripletta a testa e Vecchione per il rigore parato.

Primo tempo. Dopo diciassette secondi Pomposelli ha aperto la sfida realizzando il gol dell’1-0 che ha messo la Lazio nell’invidiabile posizione di controllo. Il Locri, però, è rimasto attaccato all’incontro e grazie ad un’autorete di Catrambone ha trovato il gol del pareggio. Le romane, invece, accellerando hanno dato sempre l’impressione di poter far male. Così prima Di Turi, poi Patri, hanno trovato le reti per il momentaneo 3-1. Quando tutto è sembrato filare per il verso giusto, passaggio a vuoto, nel giro di trenta secondi Beita e Giuliano hanno impattano la sfida. Il 3-3 è durato fino ad un minuto dall’intervallo, quando Giuliano, su una dormita difensiva laziale, ha invitato Beita a tutto campo per il 4-3 con il quale si è chiuso il primo tempo.

Secondo tempo. La ripresa è stata ancor più di difficile lettura del primo tempo. La Lazio è ripartita a testa bassa, ha sfiorato il gol del pari, ma è stata punita ancora una volta in ripartenza, con Giuliano che ha realizzato il 5-3 al quarto. Le capitoline non si sono disunite, con Patri che ha riportato sotto la squadra con un gran gol di tacco e Vecchione che si è superata parando il rigore a Soto. La spinta offensiva della Lazio ha messo alle corde il Locri, con Cacciola che si è esalta e la Lazio che ha divorato occasioni da rete. Patri ha siglato sulla linea di porta il gol del pari al quindicesimo, ma dieci secondi dopo Soto è andata di nuovo in gol per l’ennesimo vantaggio locrese. Neanche un minuto e Pomposelli si è inventata il nuovo pareggio a cui ha risposto Beita per il 7-6. A 2′ dalla fine ancora Pomposelli ha riequilibrato l’incontro con il gol del 7-7. La Lazio ha provato col portiere di movimento e Pomposelli è andata ad un passo dal gol vittoria. Finale 7-7.

LAZIO-SPORTING LOCRI: 7-7 (3-4 pt)

LAZIO: Vecchione, Pomposelli, Barca, Patri Jornet, Benvenuto, D’Incecco, Catrambone, Agnello, Tirelli, Duco, Di Turi, Guercio. All. Chilelli

SPORTING LOCRI: Cacciola, Soto, Beita, Marino, Sabatino, Giuliano, Diodato, Borello, Sgrò, Rovito. All. Sansotta

MARCATRICI: 0’17” pt Pomposelli (L), 4’52” aut. Catrambone (SL), 7’42” Di Turi (L), 12’31” Patri (L), 13’12” Beita (SL), 13’43” Giuliano (SL), 19’21” Beita (SL), 5’39” st Giuliano (SL), 7′ e 15’20” Patri (L), 15’31” Soto (SL), 15’57” Pomposelli (L), 16’38” Beita (SL), 18’03” Pomposelli (L)

AMMONITE: Agnello (L), Soto (SL), Duco (L), Marino (SL), Patri (L)
NOTE: 9’30” st Vecchione para il rigore di Soto (SL)
ARBITRI: Tescarollo (Roma 1), Di Resta (Roma 2)
CRONO: Pisani (Aprilia)

*

*

Top